Festa della Madonna a Cavallo

8

L’ultimo sabato del mese di maggio a Scicli, in provincia di Ragusa, si svolge la Festa della Madonna a Cavallo o Battaglia delle Milizie, durante la quale si venera un dipinto settecentesco oltre che una statua in grandezza naturale che raffigura la Vergine, incoronata, spada in mano e corazza addosso, su un bianco cavallo rampante bardato a guerra: la Madonna delle Milizie.

La ricorrenza è una delle più sentite a Scicli e rappresenta la vittoria dei Normanni sui Saraceni nel 1091 per opera di Ruggero d’Altavilla, conclusasi con la liberazione della cittadina dal dominio saraceno. Si narra che la battaglia finale fu vinta dai cristiani per l’intercessione della Vergine Maria. La rappresentazione teatrale vede fronteggiarsi gruppi di turchi contro gruppi di cristiani. La Battaglia simulata si conclude, quindi, con l’intervento miracoloso della Vergine Maria, che, scesa dal Cielo in groppa ad un Bianco Cavallo, libera la città dall’assedio straniero.

Il momento più atteso è la rappresentazione della moresca, il sabato, in cui vengono ricostruiti i luoghi della battaglia e dove attori improvvisati, in costume d’epoca, ripercorrono i momenti salienti fino all’intervento della Vergine Santa che libera la città dall’assedio straniero, ma anche da elementi sacri come la processione della statua della Madonna, il pellegrinaggio fino alla vicina Donnalucata.

Durante i giorni della festa si svolgono manifestazioni collaterali come la Sagra delle Teste di Turco, dolce tipico siciliano per eccellenza, con evidente riferimento proprio alla battaglia che ispira la festa, ed eventi duranti i quali è possibile degustare prodotti tipici.

Potrebbe piacerti anche Altri di autore

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.