La Coppola, Simbolo dello Stile Siciliano

5

Da semplice copricapo di derivazione britannica a simbolo – purtroppo tramutatosi anche nello stereotipo negativo del brigante e del mafioso – della cultura e del modo di abbigliarsi siciliano, la “coppola”nasconde un’origine e un percorso di diffusione che non in molti conoscono.

In uso, anche se con alcune varianti, anche in Calabria e Sardegna, numerosi sono gli storici del costume ad individuare nel “cap”, in uso presso la nobiltà e la borghesia inglese del Settecento, il progenitore della tradizionale coppola siciliana. L’etimologia della parola pare, infatti, possa risalire ad una traslitterazione dall’inglese, appunto, “cap”, a sua volta risalente al latino “caput” – cioè testa – a cui fecero poi seguito le parole italiane e dialettali “capo” e “capa”.

Il berretto, inizialmente cucito in tweed e successivamente in velluto, divenne immediatamente popolare, tanto da essere, ancora oggi, di uso comune un pò ovunque. E a rappresentare, per molto tempo, quasi un segno distintivo dei siciliani nel mondo.

GUARDA I MODELLI PIU’ ORIGINALI SU LA SICILIA STORE

Ma la coppola rappresenta anche un’evoluzione del costume italiano e siciliano in particolare. Anticamente, infatti, i copricapi siciliani avevano un aspetto molto simile ai fez marocchini, con una parte rigida dalla forma quasi conica, a cui veniva spesso attaccato un “giummo”, un pendente, di colore scuro.

Fu, probabilmente, con l’inizio della seconda metà dell’Ottocento e gli scambi commerciali (prevalentemente relativi al sale, ai filati e al vino da taglio) sempre più frequenti tra Sicilia e Regno Unito che la coppola iniziò a trovare diffusione dapprima presso gli strati più abbienti della popolazione siciliana. Quindi e sempre di più anche negli strati popolari, fino a diventarne un elemento caratteristico. Un uso esploso quasi contestualmente alla nascita dell’automobile; come a dimostrare la perfetta praticità del copricapo siciliano rispetto alle esigenze di guida delle prime auto (spesso “cabriolet”) circolanti per la penisola.

Da elemento imprescindibile nell’iconografia, anche cinematografica, del siciliano, oggi la coppola è diventata un accessorio di culto da trasformare e personalizzare. Un vezzo stilistico in grado di aggiungere personalità all’abbigliamento non solo maschile e che ha scatenato la fantasia di nuove generazione di stilisti e fashion leader.

Potrebbe piacerti anche Altri di autore

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.